XML 7.0 facciamo il punto. Scadenze e Sanzioni

Aggiornamento: ott 8





Un breve riepilogo sull’andamento di questa questione durante il 2021

Gennaio 2021 fine del periodo transitorio

A partire da Gennaio 2021 è stata stabilita la fine del regime transitorio con l’obbligo di certificazione del corrispettivo con dispositivo RT ed è stata rimossa l’area di caricamento manuale dei corrispettivi nel portale dell’Agenzia delle Entrate.

Febbraio 2021 Lotteria dei corrispettivi

All’inizio erano previste solamente delle estrazioni mensili mentre da giugno sono diventate settimanali

30 settembre 2021 proroga obbligo XML 7.0

È stata modificata la precedente scadenza del 1° aprile 2021 e fino al nuovo termine il server dell’AdE accetterà sia la versione XML 6.0 che la 7.0




Comufficio in un recente report ha aggregato i dati forniti dall’AdE e Sogei riguardo lo stato di aggiornamento dei dispositivi RT che risultano aggiornati alla specifica XML 7.0.

Dal report risulta (al 1° Luglio 2021) che solamente il 58% dei dispositivi in servizio risulta aggiornato alla specifica XML 7.0 mentre il restante parco attivo sta ancora trasmettendo secondo la versione 6.0.

Al momento non sono previste ulteriori proroghe a quanto disposto dall’AdE.

SANZIONI

Un capitolo importante è quello da dedicare alla revisione delle sanzioni.

Nella legge di bilancio del 2021 (del 30/12/2020) sono state apportate delle importanti modifiche al sistema sanzionatorio in relazione alla trasmissione e memorizzazione dei corrispettivi.


Mancata memorizzazione o trasmissione dei dati corrispettivi e non tempestiva memorizzazione o trasmissione dei dati corrispettivi.

Per ciascuna operazione la sanzione è pari al 90% dell’imposta corrispondente all’importo non memorizzato o trasmesso; in ogni caso mai inferiore a 500,00 €.


Omessa Verificazione Periodica

Sanzione prevista da € 250,00 a € 2.000


Omessa Installazione dei Registratori Telematici

Sanzione prevista da € 1.000 a € 4.000


Mancata o non tempestiva richiesta di intervento per la manutenzione del dispositivo RT

Sanzione prevista da € 250,00 a € 2.000


Se La mancata trasmissione dei dati corrispettivi NON ha inciso sulla corretta liquidazione dell’imposta (Liquidazione periodica iva corretta) è prevista l’applicazione della sanzione amministrativa ridotta pari a € 100,00 per ciascuna trasmissione.


Qualora vengano contestate nel corso di un quinquennio quattro distinte violazioni, compiute in giorni diversi (Mancata o non tempestiva memorizzazione o trasmissione dei dati corrispettivi) è disposta con provvedimento immediatamente esecutivo la sospensione della licenza o dell’autorizzazione all’esercizio dell’attività per un periodo da 3 a 30 giorni. Se l’importo complessivo dei corrispettivi oggetto di contestazione eccede l’importo di € 50.000,00 la sospensione dell’esercizio è disposta per un periodo da 1 a 6 mesi.

Source AP.esse – AdE - Sogei

Sma.RT®

BBC Technologies ha già adeguato i propri clienti allineandoli con le normative vigenti e di prossima applicazione a garanzia di una professionale visione del servizio ai retailer in linea con quanto disposto dalla legislazione. I clienti di BBC Technologies usufruiscono di una piattaforma per il monitoraggio automatico dei Registratori Telematici. Sma.RT®.



Soluzione di Monitoraggio Sma.RT®

Completamente adeguata alla nuova normativa fiscale Sma.RT® è la soluzione di monitoraggio dei registratori telematici, aderente al DL 119, che garantisce la sicurezza del dato telematico finanziario (XML) inviato all'AE e all’AdM.

Nello specifico la soluzione di monitoraggio Sma.RT® ad oggi viene utilizzata in Italia da numerose catene retail a garanzia del controllo del dato finanziario trasmesso dall’ AdE e AdM, gestito dai dispositivi RT e popolato dall’ERP.

La soluzione, certificata da KPMG e da CNR di Pisa, è indipendente da qualsiasi ERP e ad oggi serve 58 Top Account Retail.

È disponibile in cloud e on-premise e abbraccia i maggiori brand fiscali RT, oltre ad interagire con il cassetto fiscale e l’ERP, arrivando ad aggiornare i firmware da remoto evitando inutili costi, soprattutto tenendo in considerazione la molteplicità di aggiornamenti firmware ultimamente sempre più frequenti.

Per un nostro top account in ambito fashion, durante la fase di POC, è stato analizzato lo storico sulle transazioni eseguite prima dell’attivazione della soluzione Sma.RT®, in questo caso sono state rilevate circa 300.000 files di corrispettivi errati (riscontrati in un’ora di analisi) e prontamente regolarizzati mettendo al riparo il Cliente da una possibile e onerosa sanzione da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Un dato d’insieme: presso i nostri clienti dall’inizio dell’anno sono state intercettate, su 48.000 registratori telematici monitorati, oltre 16K anomalie, sulle quali si è potuto intervenire e sanare immediatamente evitando ai singoli brand sanzioni amministrative/penali.


Contattaci per una dimostrazione






64 visualizzazioni0 commenti